Vendita dell’azienda con riserva di proprietà e scioglimento anticipato della società senza messa in liquidazione

di Roberto Mazzanti

Pubblicato il 10 aprile 2009



analizziamo il caso di una società di persone che dopo aver ceduto l’unica azienda posseduta, attraverso una rateazione di alcuni anni e corrispondente patto di riservato dominio, chiede la cancellazione dal Registro Imprese omettendo la fase di liquidazione, nonostante la presenza del credito derivante dalla vendita aziendale e del debito per mutui stipulati in precedenza
Scarica il documento