Decreto Legge Milleproroghe: importanti rinvii in tema di lavoro


Si annotano importanti proroghe relative alla materia del lavoro; si ricordano, in maniera sintetica, alcune di quelle di importanza particolare come la sicurezza del lavoro, e le denunce all’Inail e Ipsema per gli infortuni di un giorno.


 


Sicurezza sul lavoro


Il Testo Unico sulla sicurezza, il Dlgs n. 81/2008, è interessato da alcuni rinvii:


 


Valutazione rischi: l’art. 306 del Testo unico prevedeva che le disposizioni di cui agli art. 17, comma 1, lettera a) valutazione dei rischi e 28 elaborazione del documento di valutazione rischi, nonché le altre disposizioni collegate, comprese le disposizioni relative alle sanzioni, previste dal decreto, divenissero efficaci decorsi 90 giorni dalla pubblicazione del decreto, esattamente dal 30 luglio 2008.


 


Grazie al rinvio il termine è spostato al 30 giugno 2009.


 


Fino a tale data si applicano le norme contenute nell’abrogato Dlgs n. 626/1994,  quindi il datore di lavoro non dovrà ancora effettuare la predetta valutazione dei rischi collegati allo stress lavorativo, e alle differenze di genere, all’età, alla provenienza da altri paesi dei lavoratori. E’ altresì previsto, dal 30 giugno 2009, la data certa sul  documento di valutazione dei rischi. Ed anche, in caso di contratto di appalto, a carico del committente, il documento unico di valutazione dei rischi dovrà essere sempre allegato al contratto stesso; in relazione ai contratti di appalto/subappalto stipulati anteriormente al 25 agosto 2007 ed ancora in corso alla data del 31 dicembre 2008, dovrà essere allegato al contratto di appalto entro il 16 maggio 2009.


 


Denuncia all’Inail/Ipsema


Viene prorogato al 16 maggio 2009 l’obbligo di comunicare all’Inail, o all’Ipsema, a fini statistici e informativi, i dati relativi agli infortuni sul lavoro che comportino un’assenza dal lavoro di almeno un giorno, tramite il modello già approvato dall’Inail. Quest’obbligo è inquadrato in una più ampia disciplina normativa, che vuole una semplificazione per i datori di lavoro della documentazione infortunistica e la costituzione del Sistema informativo nazionale per la prevenzione nei luoghi di lavoro. Di conseguenza il nuovo adempimento troverà applicazione “una volta adottati i provvedimenti relativi previsti”.


 


Visite mediche


Prorogata anche al 16 maggio  2009 la decorrenza dell’obbligo di non effettuare prima dell’assunzione le visite mediche previste per i lavori a rischio dal Testo unico sicurezza. Fino a tale data si applicano le norme contenute nell’abrogato Dlgs n. 626/1994,  quindi, vanno effettuate le visite mediche preventive dal medico competente, come ribadito da una sentenza della Corte di Cassazione n. 26238/2005


 


Sgravio contributivo nel cabotaggio


L’art. 32 prevede la proroga al 31 dicembre 2009 dello sgravio contributivo a favore delle imprese armatoriali che esercitano il cabotaggio marittimo. L’agevolazione consiste in uno sconto del 50% sul pagamento dei contributi relativi al personale che compone l’equipaggio delle navi; lo sgravio è stato introdotto per la prima volta dalla legge n. 30/1997 e poi riveduto e corretto fino all’art. 34-sexies della legge n. 80/2006 (le istruzioni relative sono contenute nelle circolari Inps n. 75/2003 e 150/2002).


 


Interessati sono gli armatori con riferimento alle navi:


battenti bandiera italiana, iscritte nelle matricole delle navi maggiori  o nei registri delle navi minori e dei galleggianti, gestite da armatori privati, adibite anche in via non esclusiva per l’intero anno ad attività di cabotaggio marittimo nazionale.


 


Denuncia mensile dei sostituti di imposta


Infine, è da annotare l’art. 50 che proroga al periodo di paga di gennaio 2010, anziché 2009, il termine per l’avvio delle denunce fiscali mensili da parte dei sostituti di imposta di cui all’art. 44-bis della legge n. 326/2003.


 


Gennaio 2009


Partecipa alla discussione sul forum.