Il comodato gratuito di beni strumentali: profili operativi e aspetti contabili

La concessione in comodato gratuito di beni strumentali è una fattispecie contrattuale molto ricorrente in alcuni settori economici, dove al fine di favorire la collocazione del prodotto finale, si stipulano questi particolari accordi.

Sommario

La concessione in comodato gratuito di beni strumentali è una fattispecie contrattuale molto ricorrente in alcuni settori economici, dove al fine di favorire la collocazione del prodotto finale, si stipulano questi particolari accordi. Ad esempio, è prassi ricorrente, nella distribuzione all’ingrosso di prodotti surgelati e/o congelati quali: pesce, carne, verdure, gelati, stipulare un accordo per la concessione in uso dei frigoriferi congelatori, recanti serigrafie che ricordano la casa produttrice del prodotto. Nel presente scritto ci si soffermerà sugli aspetti giuridici e contabili del contratto in discorso, anche alla luce del recente intervento ministeriale fornito con la R.M. 16/05/2008 n. 196/E).

Aspetti generali del contratto di comodato gratuito su beni strumentali

Il ricorso al comodato, nel commercio, è molto più ricorrente di quello che normalmente si pensa. Lo è, ad esempio, nel settore della distribuzione dei carburanti e lubrificanti, dove la proprietà degli impianti di distribuzione, è delle compagnie petrolifere, che affidano in gestione tali apparati, ai gestori delle stazioni di servizio o, ancora, nel settore della distribuzione dei prodotti surgelati e/o congelati, dove il distributore all’ingrosso è solito concedere in comodato gratuito, i frigoriferi congelatori ai clienti distributori al dettaglio dei gelati o delle bibite, e così via.

Ma cosa prevede il codice civile in relazione al comodato?

L’art. 1803 del codice civile stabilisce che il comodato è il contratto col quale una parte detta comodante consegna all’altra detta comodatario una cosa mobile o immobile, affinché se ne serva per un tempo o per un uso determinato, con l’obbligo di restituire la stessa cosa ricevuta. Il comodato è essenzialmente gratuito.

Quindi, gli elementi essenziali del contratto sono:
1) la gratuità dell’uso (almeno in via generale), con possibilità di superare tale carattere, in via contrattuale;
2) di essere un contratto a prestazioni reali, visto che lo stesso si perfeziona con la consegna del bene dal comodante al comodatario;
3) di essere un contratto con effetti obbligatori, visto che con la stipulazione del contratto, sorgono diritti ed obblighi, sia per il comodante sia per il comodatari

… continua… vedi versione integrale nel PDF qui sotto==>

Scarica il documento allegato
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it