Novità fiscali del 29 aprile 2008. In evidenza: adempimenti fiscali annuali e collegati; impresa familiare: recesso del coniuge

  Indice:   1) Vicino il periodo “caldo” degli adempimenti fiscali annuali e collegati   2) Riqualificazione energetica degli edifici   3) Trasformazione da Snc in Srl: Adempimenti e scadenze fiscali   4) Corporate Banking Interbancario: Operazioni finanziarie – IVA   5) IRPEF: Impresa familiare – recesso del coniuge   6) Banche e Poste: Assegni […]

 






Indice:


 


1) Vicino il periodo “caldo” degli adempimenti fiscali annuali e collegati


 


2) Riqualificazione energetica degli edifici


 


3) Trasformazione da Snc in Srl: Adempimenti e scadenze fiscali


 


4) Corporate Banking Interbancario: Operazioni finanziarie – IVA


 


5) IRPEF: Impresa familiare – recesso del coniuge


 


6) Banche e Poste: Assegni e vaglia trasferibili, dal 30 aprile comunicati al fisco


 


 


1) Vicino il periodo “caldo” degli adempimenti fiscali annuali e collegati


Proprio oggi (29/4/2008) scade il termine presentazione degli elenchi clienti e fornitori relativi all’anno 2007.


In concomitanza, scade pure il termine per regolarizzare l’eventuale omessa o errata presentazione degli elenchi clienti e fornitori relativi all’anno 2006, con il versamento della sanzione ridotta ad 1/5 del minimo.


Mentre, qualche giorno dopo (02/05/2008) comincia a decorrere il termine per la presentazione della dichiarazione annuale UNICO 2008 per le persone fisiche e le società di persone.


La scadenza è fissata per il 30/06/2008 in caso di presentazione della dichiarazione in forma cartacea. La scadenza è, invece, fissata al 31 luglio 2008 in caso di invio telematico.


Sempre dal 02/05/2008 inizia a decorrere il termine per la presentazione telematica della dichiarazione annuale UNICO 2008 per le società di capitali con esercizio coincidente con l’anno solare: Per tali soggetti la scadenza è fissata al 31 luglio 2008.


Come si è potuto notare in un breve lasso di tempo, gli adempimenti dichiarativi saranno, purtroppo, tantissimi.


Si aggiunga poi la scadenza del 16/05/2008, cui si deve fare fronte per il versamento dell’Iva relativa al 1° trimestre 2008 per i contribuenti che hanno optato per la liquidazione e il versamento dell’Iva trimestrale.


Lo stesso giorno (15/05/2008) scadrà anche il termine per versamento della prima rata dei contributi previdenziali (contributi fissi) dovuti sul minimale di reddito per l’anno 2008 da effettuarsi con il modello F24 (per i soggetti con partita Iva in maniera on line) di artigiani e commercianti, titolari e non titolari di partita Iva.


Mentre, i contributi dagli stessi dovuti sulla quota di reddito eccedente il minimale (saldo 2007, primo e secondo acconto 2008) andranno versati entro il termine stabilito per il pagamento dell’Irpef.


E non finisce qui il periodo straordinario di lavoro, infatti, a seguito di proroga il 03/06/2008 (il 31/05/2008 cadrà di sabato, mentre il 02/06 è festa) scadrà termine di presentazione del modello 770/2008 semplificato.


In tutto si dovrà fare fronte, tra i tanti altri adempimenti fiscali e collegati, anche al versamento del diritto camerale annuale mediante modello F24.


Riguardo i versamenti, il 16/6/2008 sarà un giorno cruciale per le tasche dei contribuenti, infatti, scadrà il termine anche per i soggetti Ires (società di capitali ed enti non commerciali), con esercizio coincidente con l’anno solare e che approvano il bilancio entro 120 giorni dalla chiusura dell’esercizio, per il versamento del saldo imposte ires e irap 2007 e della 1a rata di acconto Ires e Irap 2008.


Sarà possibile effettuare il pagamento anche dal 17/06/2008 al 16/07/2008, maggiorando le somme dovute dello 0,40%.


Per i soggetti Ires (società di capitali ed enti non commerciali), che approvano il bilancio nel maggior termine di 180 giorni dalla chiusura dell’esercizio, il versamento dovrà essere effettuato entro il giorno 16 del mese successivo a quello di approvazione del bilancio.


Se, infine, il bilancio non sarà approvato nei termini, il versamento dovrà comunque essere effettuato entro il giorno 16 del mese successivo a quello di scadenza del termine.


Infine, sempre entro il 16/06/2008, scadrà il termine per il pagamento della prima rata ICI previsto in misura pari al 50% dell’imposta dovuta per il 2008, fermo restando che ciascun contribuente potrà liberamente versare la metà di quanto risulta da versare a saldo per il 2008, potendo, quindi, da subito usufruire della ulteriore maggiorazione prevista per la prima casa, dalla legge finanziaria per il 2008 (in merito all’utilizzo dell’apposito codice tributo nel modello F24 si rimanda al nostro articolo sulle novità fiscali del 16/04/2008).


Altre scadenze del 16/06/2008:


Scade termine per le persone fisiche e le società di persone per effettuare il versamento del saldo imposte e contributi del 2007 e della prima rata di acconto 2008.


Sarà possibile effettuare il pagamento anche dal 17/06/2008 al 16/07/2008, maggiorando le somme dovute dello 0,40%.


– Scade termine per i contribuenti Iva tenuti alla dichiarazione unificata, Unico 2008, che non hanno versato il saldo Iva 2007 entro il 17/03/2008, per effettuare tale versamento maggiorando l’Iva dovuta dello 0,40% per ogni mese o frazione di mese successiva al 17/03/2008 e fino al 16/06/2008;


Sull’importo maggiorato dovranno aggiungere un altro 0,40% qualora effettuino il versamento dal 17/06/2008 al 16/07/2008;


– scade il termine per il versamento del saldo 2007 e del primo acconto 2008 del contributo INPS per i professionisti titolari di partita Iva iscritti alla “gestione separata”;


– scade termine versamento del diritto CCIAA per l’anno 2008 per le ditte individuali e le società di persone. Versamento tramite modello F24, sezione “regioni ed enti locali” indicando la sigla della provincia in cui ha sede la CCIAA di competenza, codice tributo 3850.


Tale importo dovrà essere maggiorato dello 0,40% per il differimento del versamento dal 17/06/2008 al 16/07/2008;


– scade il termine per il pagamento del diritto CCIAA per l’anno 2008 per le società di capitali con esercizio coincidente con l’anno solare e che approvano il bilancio entro 120 giorni dalla chiusura dell’anno. Versamento tramite modello F24, sezione “regioni ed enti locali” indicando la sigla della provincia in cui ha sede la CCIAA di competenza;


– scade il termine per il versamento per i commercianti e artigiani e soci di s.r.l. iscritti alla gestione INPS degli artigiani e commercianti, titolari e non di partita Iva, del saldo dei contributi dovuti sul reddito 2007 e del primo acconto 2008 dei contributi eccedenti il minimale calcolato sui redditi 2007 da effettuarsi col modello F24.


Infine, il 31/7/2008 scadrà anche il termine di presentazione del modello 770/2008 ordinario.


 


Riepilogo dei termini di presentazione:




























Adempimento


Termine


Iva 2008 – Periodo d’imposta 2007 soggetti tenuti alla presentazione separatamente.


Presentazione esclusivamente in via telematica entro il 31/07/2008


Pagamento entro il 17/03/2008


Unico 2008 – Redditi 2007


Persone fisiche e società di persone


Presentazione in via telematica entro il 31/07/2008.


Pagamento entro il 16/06/2008


Possono presentare la dichiarazione cartacea in Posta entro il 30/06/2008 le persone fisiche non titolari di partita Iva che:


– non possono presentare il modello 730/2008 perché privi di datore di lavoro o non titolari di pensione;


– pur potendo presentare il 730/2008 devono dichiarare alcuni redditi o comunicare dati usando i relativi quadri del modello Unico (RM, RT, RW, AC)


– sono prive di sostituto d’imposta perché è cessato il rapporto di lavoro.


 


Unico 2008 – Redditi 2007


Soggetti Ires tenuti alla approvazione del bilancio o del rendiconto, con esercizio a cavallo d’anno.


Trasmissione telematica entro l’ultimo giorno del 7° mese successivo a quello di chiusura del periodo di imposta.


Pagamento entro il giorno 16 del sesto mese successivo a quello di chiusura dell’esercizio.


Per i soggetti che approvano il bilancio oltre il termine di centoventi giorni dalla chiusura del periodo d’imposta: Entro il giorno 16 del mese successivo a quello di approvazione del bilancio.


Se il bilancio non è approvato il versamento è effettuato entro il giorno 16 del mese successivo a quello di scadenza del termine stesso.


Unico 2008 – Redditi 2007


Soggetti Ires tenuti alla approvazione del bilancio o rendiconto, con esercizio coincidente con l’anno solare.


Trasmissione telematica entro 31/07/2008.


Pagamento entro il giorno 16/06/2008.


Per i soggetti che approvano il bilancio oltre il termine di centoventi giorni dalla chiusura del periodo d’imposta: entro il giorno 16 del mese successivo a quello di approvazione del bilancio.


Se il bilancio non è approvato il versamento è effettuato entro il giorno 16 del mese successivo a quello di scadenza del termine stesso.


Unico 2008 – Redditi 2007


Altri soggetti Ires non tenuti all’approvazione del bilancio o rendiconto


Trasmissione telematica entro l’ultimo giorno del 7° mese successivo a quello di chiusura del periodo di imposta.


Pagamento il giorno 16 del sesto mese successivo a quello di chiusura dell’esercizio.


Se il bilancio non è approvato il versamento è effettuato entro il giorno 16 del mese successivo a quello di scadenza del termine stesso.


770/2008 – Sostituti d’imposta 2007


Modello semplificato (1)


Trasmissione telematica entro il 03/06/2008.


770/2008 – Sostituti d’imposta 2007


Modello ordinario (1)


Trasmissione telematica entro il 31.07.2008.


 


Nota (1)


I sostituti d’imposta che nell’anno 2007 hanno operato solo ritenute alla fonte di cui agli artt. 23, 24, 25, 25-bis e 29 del D.P.R. 600/73 (ritenute su redditi di lavoro dipendente, su redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente, su redditi di lavoro autonomo e su provvigioni) devono presentare solo il Mod. 770 semplificato (che può essere diviso in parte dipendenti e parte lavoratori autonomi) entro il 3.06.2008 (essendo il 31 maggio 2008 sabato).


I sostituti d’imposta che hanno operato anche ritenute su redditi di altra natura dovranno presentare oltre al Mod. 770 semplificato entro il 3.06.2008, anche il Modello 770 ordinario entro il 31.07.2008 (che non può andare nell’Unico).


 


 


Contributi Gestione Separata INPS


A partire dall’01.01.2008 le aliquote contributive INPS per gli iscritti alla gestione separata sono le seguenti (circolare INPS n. 8/2008):


Gestione Separata: Aliquote contributive per l’anno 2008



































C A T E G O R I E


                           Aliquota %


Reddito imponibile


I. V. S.


Malattia


Maternità


A. N. F.


TOTALE aliquota


da € …


… a €


PENSIONATI o ISCRITTI ad altra forma pensionistica obbligatoria


17,00


0,00


17,00


0,00


88.669,00


PENSIONATI titolari di pensione DIRETTA


17,00


0,00


17,00


0,00


88.669,00


NON pensionati e NON iscritti ad altra forma pensionistica obbligatoria


24,00


0,72


24,72


0,00


88.669,00


 


 


Contributi IVS commercianti e artigiani


Gestione Artigiani e Commercianti: Aliquote contributive per l’anno 2008 (circolare INPS n. 13/2008)






























Scaglioni annui di reddito


Misura del contributo


Titolari di qualunque età e collaboratori di età superiore a 21 anni


Collaboratori di età non superiore a 21 anni


                                                                                            ARTIGIANO


Sul reddito minimale e sui redditi compresi tra € 13.819 e € 40.765


20%


17%


Sui redditi superiori a € 40.765 e fino al massimale di €67.942


21%


18%


                                                                                         COMMERCIANTE


Sul reddito minimale e sui redditi compresi tra € 13.819 e € 40.765


20,09%


17,09 %


Sui redditi superiori a € 40.765 e fino al massimale di € 67.942


21,09%


18,09%


 


E’ previsto un contributo minimo che è pari a:


Artigiani:


– € 2.763,80 annui per i titolari di qualunque età e per i collaboratori di età superiore ai 21 anni;


– € 2.349,23 per i collaboratori di età non superiore ai 21 anni;


Commercianti:


– € 2.776,24 annui per i titolari di qualunque età e per i collaboratori di età superiore ai 21 anni;


– € 2.361,66 per i collaboratori di età non superiore ai 21 anni.


La riduzione contributiva al 17% per gli artigiani e al 17,09% per i commercianti è applicabile fino a tutto il mese in cui il collaboratore interessato compie i 21 anni.


Per i periodi inferiori all’anno solare i contributi sono rapportati a mese e i redditi ed i relativi contributi minimi devono essere riferiti ad ogni singolo soggetto operante nell’impresa.


Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it