Novità fiscali del 2 gennaio 2008. In evidenza: Legge Finanziaria 2008 pubblicata in Gazzetta Ufficiale, oltre a diversi altri provvedimenti fiscali…


 






INDICE:


 


1) Regione Lombardia: Approvate le  nuove aliquote dell’addizionale regionale all’IRPEF per l’anno 2008


 


2) Agenzia delle Entrate: Accertato il cambio delle valute estere per il mese di novembre 2007


 


3) Gestori del servizio di smaltimento dei rifiuti urbani: Comunicazione, per via telematica, all’Agenzia delle Entrate, dei dati acquisiti


 


4) Società sportive di calcio professionistiche: Contenuto, modalità e termini delle trasmissioni telematiche dei contratti di atleti e di sponsorizzazione


 


5) Legge Finanziaria 2008 pubblicata in Gazzetta Ufficiale


 


6) Elenchi dei comuni: Dati che non risultano al catasto pubblicati in G.U. 28/12/2007


 


(a cura di Vincenzo D’Andò)


 


 


1) Regione Lombardia: Approvate le  nuove aliquote dell’addizionale regionale all’IRPEF per l’anno 2008


Il  Consiglio  regionale  della  Lombardia  nella  seduta  del 19/12/ 2007  con legge del consiglio regionale n. 76, ha approvato le  nuove aliquote dell’addizionale regionale all’imposta sul reddito delle persone fisiche residenti in Lombardia con decorrenza dall’anno d’imposta 2008.


Questi i dati relativi:





























a)


 


fino a euro 10.329,14


0,9%


b)


oltre euro 10.329,14


fino a euro 15.493,71


0,9%


c)


oltre euro 15.493,71


fino a euro 30.987,41


1,3%


d)


oltre euro 30.987,41


fino a euro 69.721,68


1,4%


e)


oltre euro 69.721,68


 


1,4%


 


(Comunicato Regione Lombardia, pubblicato in G.U. N. 301 del 29/12/2007)


 


 


2) Agenzia delle Entrate: Accertato il cambio delle valute estere per il mese di novembre 2007


E’ stato accertato il cambio delle valute estere per il mese di novembre 2007, ai sensi dell’art. 110, comma 9, del TUIR.


(Provvedimento Agenzia delle Entrate 14/12/2007, in G.U. n. 301 del 29/12/2007)


 


 


3) Gestori del servizio di smaltimento dei rifiuti urbani: Comunicazione, per via telematica, all’Agenzia delle Entrate, dei dati acquisiti


E’ stato emanato, ed, inoltre, pubblicato in G.U., il Provvedimento dell’Agenzia dell’Entrate sulla comunicazione, per via telematica, all’Agenzia delle Entrate, dei dati acquisiti nell’attività di gestione da parte dei soggetti che gestiscono, anche in concessione, il servizio di smaltimento dei rifiuti urbani.


Si tratta di un Provvedimenti che rende più  incisiva  l’azione  di  contrasto  ai  fenomeni di evasione realizzati attraverso la locazione di unità immobiliari non rilevate  ai fini dell’imposta di registro e/o non dichiarate ai fini delle imposte sul reddito.


Soggetti obbligati alla comunicazione.


Gli  enti  locali  che  gestiscono  la tassa per lo smaltimento dei rifiuti   solidi   urbani  e  le  società  loro  concessionarie  che gestiscono  la tariffa di igiene ambientale devono annualmente comunicare  all’Agenzia  delle  Entrate  i dati in loro possesso relativi  alle  dichiarazioni  degli  utenti,  acquisiti  nell’ambito dell’attività  di  gestione,  che  abbiano  rilevanza  ai fini delle imposte   sui   redditi.


Dati da comunicare.


Vanno comunicati i soli dati, del tracciato record  allegato  neo Provvedimento,  rilevanti ai fini dei controlli  e  relativi  ad  ogni  immobile  insistente sul territorio comunale per il quale il servizio é istituito.


In particolare riguardano:


– Dati  identificativi  del  soggetto  che  gestisce il servizio di smaltimento rifiuti (denominazione, codice fiscale);


– dati     identificativi     (denominazione,    codice    fiscale) dell’occupante-detentore dell’immobile;


– dati relativi all’immobile occupato o detenuto.


Modalità di trasmissione.


I  soggetti  obbligati  alla comunicazione devono trasmettere i  dati  richiesti utilizzando il servizio  Entratel, avvalendosi anche  degli  intermediari  abilitati  al servizio.


Per effettuare la trasmissione  telematica  di tali comunicazioni, i soggetti obbligati sono   tenuti   ad   utilizzare  i  prodotti  software  di  controllo distribuiti  gratuitamente  dall’Agenzia  delle  entrate,  al fine di verificare  la  congruenza  dei  dati  comunicati con quanto previsto dalle suddette specifiche tecniche.


Gli archivi contenenti le comunicazioni da trasmettere tramite il  servizio telematico dovranno avere dimensioni non superiori a tre MegaByte.


Viene consentita la trasmissione di un file in sostituzione di un altro  precedentemente  inviato purché si riferisca al medesimo periodo di riferimento e la sostituzione avvenga, previo annullamento del  file  precedentemente  inviato, non oltre un mese dal termine di trasmissione dei dati da sostituire, utilizzando l’apposita procedura di annullamento, prevista in ambiente Entratel.


Modalità della trasmissione sostitutiva.


L’Agenzia  delle Entrate, per implementare le procedure  di  controllo  della  qualità  dei  dati  contenuti nelle comunicazioni, è tenuta ad invitare, con lettera raccomandata, i soggetti che hanno effettuato   una   delle   comunicazioni   obbligatorie  all’Anagrafe tributaria, a trasmettere una comunicazione integrativa o sostitutiva della precedente.


La trasmissione di un file in sostituzione o integrazione di un altro  precedentemente inviato, viene effettuata tramite le modalità standard   previste  dai  Servizi  telematici  messi  a  disposizione dall’Agenzia delle entrate.


Termini per le comunicazioni.


Le  comunicazioni  relative all’anno solare precedente,  a  partire  da  quelle riguardanti il periodo 2007, vanno effettuate entro il 30 aprile dell’anno solare successivo.


Le  comunicazioni  relative agli anni successivi al 2007 vanno trasmesse  solo  in  caso  di variazione dei dati di cui al tracciato record.


Trattamento dei dati.


I   dati   e   le   notizie   raccolti (strettamente riservati) vanno  trattati, secondo il principio di necessità,   attraverso   particolari   sistemi   di   elaborazione, prevalentemente consistenti nei c.d. “data warehouse”, che consentono di  eseguire  analisi  selettive che limitano il trattamento dei dati personali,  e  di  individuare  i  soli  soggetti  che  posseggono  i requisiti fissati per l’esecuzione dei controlli fiscali.


Il  trattamento dei dati acquisiti da parte dell’Agenzia delle Entrate viene  riservato  solo  agli operatori incaricati dei controlli.


Sicurezza dei dati.


Viene assicurata la massima sicurezza nella trasmissione dei dati, la  consultazione sicura degli archivi del sistema informativo dell’Anagrafe  tributaria viene  garantita  da  misure che prevedono un sistema   di   profilazione,   identificazione,   autenticazione   ed autorizzazione   dei   soggetti   abilitati  alla  consultazione,  di tracciatura  degli  accessi  effettuati,  con indicazione dei tempi e della  tipologia  delle operazioni svolte nonche’ della conservazione delle copie di sicurezza.


I gestori del servizio di smaltimento rifiuti, non trasmettono  all’Agenzia  delle entrate tutti i dati in loro possesso ma  esclusivamente le informazioni minime necessarie per effettuare i controlli.


Le finalità del Provvedimento


Le  informazioni  sulle  singole  unità immobiliari ottenute dai gestori del servizio di smaltimento rifiuti, che  contengono  i  dati  sui  soggetti  che  occupano  o detengono  tali immobili,  sono utili ai fini del confronto le informazioni   messe  a  disposizione  dall’Agenzia  del  Territorio.


La   mancata   rispondenza   tra   occupante/detentore  e proprietario  dell’immobile   segnala, presuntivamente, la presenza di un contratto di affitto che necessita di apposita registrazione e che ne fornisce reddito.


(Provvedimento Agenzia delle Entrate 14/12/2007, in G.U. n. 300 del 28/12/2007)


 


 


4) Società sportive di calcio professionistiche: Contenuto, modalità e termini delle trasmissioni telematiche dei contratti di atleti e di sponsorizzazione


E’ stato pubblicato in G.U. anche il Provvedimento dell’Agenzia delle Entrate relativo al contenuto, modalità e termini delle trasmissioni telematiche, da parte delle società sportive di calcio professionistiche, di copia dei contratti di acquisizione delle prestazioni professionali degli atleti professionisti, dei contratti riguardanti i compensi per tali prestazioni, nonché dei contratti di sponsorizzazione stipulati dagli stessi atleti per i quali la società percepisce somme per il diritto di sfruttamento dell’immagine.


Anche in questo caso si tende a  rendere  più  incisiva  l’azione  di  contrasto  all’evasione  e all’elusione   fiscale   nel  settore  del  calcio  professionistico.


Attraverso   l’inserimento   dell’obbligo   di   trasmissione   delle informazioni si intendono fare emergere  con  tempestività eventuali redditi non dichiarati o determinate operazioni sospette che possono coinvolgere le società sportive o gli atleti professionisti.


Soggetti obbligati e dati da comunicare.


Dalla  stagione  sportiva  2006/2007,  le società sportive  di  calcio  professionistiche,  partecipanti  ai campionati nazionali  di  Serie  A,  B,  C1  e  C2,  sono obbligate a comunicare all’Agenzia  delle  Entrate le seguenti informazioni.


Le suddette società sportive di calcio professionistiche devono trasmettere all’Agenzia delle Entrate:


a) copia  dei  contratti  di  acquisizione,  anche  a  titolo  di comproprietà  o  prestito,  delle  prestazioni  professionali  degli atleti   professionisti   tesserati   per  la  stagione  sportiva  di riferimento e, separatamente, le informazioni in essi contenute;


b) copia  dei  contratti  che regolano il trattamento economico e normativo  del rapporto tra l’atleta professionista, tesserato per la stagione   sportiva   di   riferimento,   e   la   società  sportiva professionistica e, separatamente, le informazioni contenute;


c) copia  dei contratti di sponsorizzazione per i quali la  società  sportiva  percepisce  somme di denaro per il diritto di sfruttamento  dell’immagine degli atleti professionisti tesserati per la stagione sportiva di riferimento e, separatamente, le informazioni contenute.


Modalità di comunicazione.


Dette  società  sportive  di  calcio  professionistiche devono comunicare all’Agenzia delle Entrate, alla casella di posta elettronica certificata dc.acc.contratticalcio@pcert.agenziaentrate.it, la copia dei contratti avvalendosi del servizio di posta elettronica certificata (documento statico non modificabile con i seguenti formati: .pdf, .jpg, .gif, .tiff), con file distinti per ciascun atleta professionista  e  per  tipologia.


Necessita anche un file  in  formato  XML.


Ciascun  messaggio  di  PEC  che compone la comunicazione deve avere dimensioni non superiori a 8 MegaByte.


I messaggi contenenti le informazioni in formato XML e le copie dei  contratti  vanno  firmate  digitalmente dal legale rappresentante della  società sportiva  di calcio professionistica o da persona da questi delegata.


Acquisizione della casella di posta elettronica certificata.


Occorre dotarsi di una casella di posta  elettronica certificata che va utilizzata e mantenuta  per  almeno  trenta giorni successivi alla data risultante dalla ricevuta di consegna della trasmissione dei dati.


Termini della comunicazione.


Le  comunicazioni sono effettuate entro il 30 aprile dell’anno solare successivo a quello in cui si é chiusa la stagione sportiva cui sono riferiti i dati.


Nelle comunicazioni relative alla stagione sportiva 2006/2007, le  società  sportive  di  calcio  professionistiche devono trasmettere la  copia dei contratti  per gli  atleti professionisti tesserati per tale stagione, anche se stipulati in stagioni sportive precedenti.


Poi, per le comunicazioni delle stagioni sportive successive, le  società  sportive  di  calcio  professionistiche vanno a trasmettere solo la copia dei nuovi contratti per gli atleti professionisti tesserati per la stagione sportiva di riferimento.


(Provvedimento Agenzia delle Entrate 17/12/2007, in G.U. n. 300 del 28/12/2007)


 


 


5) Legge Finanziaria 2008 pubblicata in Gazzetta Ufficiale


Pubblicato in G.U. il Disegno di Legge per la Finanziaria 2008, approvato in via definitiva dal Parlamento il 21/12/2007.


Si tratta della Legge 24 Dicembre 2007, n. 244, recante disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge finanziaria 2008).


(Legge 24/12/2007, n. 244, pubblicata in G.U. n. 300 del 28/12/2007 – Suppl. Ordinario n. 285)


 


 


6) Elenchi dei comuni: Dati che non risultano al catasto pubblicati in G.U. 28/12/2007


L’Agenzia del Territorio con tre distinti comunicati, pubblicati in G.U. 28/12/2007, ha reso noto i seguenti elenchi:


– Elenco dei comuni per i quali e’ stata completata l’operazione di aggiornamento della banca dati catastale eseguita sulla base del contenuto delle dichiarazioni presentate nell’anno 2007 agli organismi pagatori, riconosciuti ai fini dell’erogazione dei contributi agricoli.(G.U. Suppl. Ordinario n. 287/2007);


Elenco dei comuni nei quali e’ stata accertata la presenza di immobili per i quali sono venuti meno i requisiti per il riconoscimento della ruralita’ ai fini fiscali.  (Suppl. Ordinario n. 287);


Elenco dei comuni nei quali e’ stata accertata la presenza di fabbricati che non risultano dichiarati al catasto.  (G.U. Suppl. Ordinario n. 287/2007).


 


________________________

a cura di Vincenzo D’Andò


Partecipa alla discussione sul forum.