FINANZIARIA 2008: le imposte differite e le modifiche all’IRES


Le modifiche all’IRES previste dalla finanziaria riflettono importanti effetti nel trattamento delle imposte differite annotate nei bilanci già dal 2007. Secondo i principi contabili, le imposte differite devono essere calcolate in base alle aliquote in vigore al momento in cui le differenze temporanee si riverseranno. In caso di variazioni di aliquota i calcoli devono essere adeguati, purché la norma di variazione sia stata emanata all’atto di compilazione del bilancio. Per il 2007 si verifica una differenza dell’aliquota in diminuzione, pertanto le imprese cha hanno registrato imposte differite attive dovranno imputare una sopravvenienza passiva per rettifica del valore, in base al principio contabile nazionale n. 12 a rettifica della voce 22 “imposte differite”; in caso contrario andrà imputata una sopravvenienza attiva seguendo lo stesso principio.


Partecipa alla discussione sul forum.