Istituito il codice tributo per pagare con F24 l'IVA da rettifica per i contribuenti che si trovano nel regima di franchigia da IVA

L’Agenzia delle Entrate, con la risoluzione n. 34 del 07/03/2007, ha istituito il  codice  tributo  per il versamento dell’IVA derivante dalla rettifica della  detrazione  che effettuano i  contribuenti  minimi che si trovano nel regime di franchigia, così come individuati dall’art.  32-bis  del  D.P.R. N. 633/1972. Peraltro, il provvedimento 20/12/2006 dell’Agenzia delle Entrate, pubblicato sulla G.U. […]

L’Agenzia delle Entrate, con la risoluzione n. 34 del 07/03/2007, ha istituito il  codice  tributo  per il versamento dell’IVA derivante dalla rettifica della  detrazione  che effettuano i  contribuenti  minimi che si trovano nel regime di franchigia, così come individuati dall’art.  32-bis  del  D.P.R. N. 633/1972.


Peraltro, il provvedimento 20/12/2006 dell’Agenzia delle Entrate, pubblicato sulla G.U. n. 301/2006 ha, altresì, previsto l’obbligo di:


– Effettuazione della rettifica della detrazione dell’I.V.A. ai sensi dell’art. 19-bis2 del D.P.R. n. 633/1982, nella dichiarazione annuale IVA relativa all’anno precedente a quello di transito nel regime in franchigia (ad es., se il transito nel regime in franchigia avviene dal 2007, allora la rettifica si effettua nella dichiarazione IVA relativa all’anno 2006) .


Peraltro, la rettifica va eseguita solo sui beni e servizi non ancora ceduti o non ancora utilizzati e sui beni ammortizzabili per i quali non sono ancora trascorsi quattro anni da quello della loro entrata in funzione, o dieci anni decorrenti da quello di acquisto o di ultimazione in caso di fabbricati, porzioni di fabbricati e aree fabbricabili.


Il provvedimento ha pure precisato che la stessa rettifica deve essere effettuata in caso di passaggio, anche per opzione, al regime ordinario IVA;


– versamento dell’I.V.A. dovuta per effetto della rettifica della detrazione di cui all’art. 19bis2 del D.P.R. n. 63371972, in un’unica soluzione, o, in tre rate di pari importo.


 


La prima o unica rata va versata entro il termine per il versamento a saldo dell’imposta relativa all’anno precedente (1) a quello di applicazione del regime di franchigia, mentre le successive rate vanno versate entro il termine per il versamento a saldo dell’imposta relativa ai due periodi successivi.


 


Codice tributo istituito dalla risoluzione n. 34 del 07/03/2007


L’art. 32bis   del   DPR n. 633/1972,   introdotto   dal  D.L. n.  233/2006, disciplina, a  decorrere  dal  1  gennaio  2007,  l’applicazione del regime di franchigia per  i  contribuenti persone fisiche che hanno realizzato nell’anno solare precedente,  o  in caso di inizio attività, prevedono di realizzare un volume d’affari nell’anno, non superiore a 7.000 euro. La risoluzione n. 34/2007, a tal fine, precisa che il versamento  dell’imposta  dovuta,  per effetto della rettifica di cui all’art. 19  bis  del citato DPR 633/1972, va effettuato mediante il modello F24 (con le consuete modalità di cui all’art.  17  del  D.lgs. n. 241/1997), in tre rate annuali  da  corrispondere  entro  il  termine previsto per il versamento del saldo,  a  decorrere  dall’anno  nel  quale é avvenuta la modifica del regime prescelto.


Per tale scopo, viene, quindi, istituito il seguente codice tributo:


– “6492”, denominato    IVA  derivante  da  rettifica  per i contribuenti minimi in franchigia di cui all’articolo 32bis DPR 633/1972″.


Altresì, precisa che nella compilazione  del  modello  F  24,  il  codice deve essere esposto nella sezione   erario,   con   indicazione,  quale  periodo  di  riferimento, dell’anno in cui e’ stata operata la rettifica espresso nella forma AAAA.


 


 


NOTA


 


(1) Quindi, per il primo periodo (2006), entro il 16 marzo 2007 senza maggiorazione, oppure entro il termine di versamento previsto per il modello Unico 2007, cioè entro il 18/06/2007, con la  maggiorazione dello 0,40% per mese o frazione. Qualora, invece, il contribuente scelga di effettuare il versamento dell’IVA nel periodo dal 19 giugno al 16 luglio 2007 deve applicare l’ulteriore maggiorazione dello 0,40% sulla somma calcolata alla data del 18 giugno 2007.

Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it

Emergenza COVID-19

Gentile Lettore,
Commercialista Telematico ha deciso di mantenere attivi tutti i suoi servizi per informare e supportare tanti professionisti e imprese in questo difficile momento e ugualmente è impegnato nell’attuare le misure di contrasto alla diffusione del coronavirus a protezione dei propri dipendenti e collaboratori. Pertanto, qualora ne avessi necessità, ti invitiamo a utilizzare la comunicazione via e-mail anziché quella telefonica.
Ti risponderemo ai seguenti indirizzi: info@commercialistatelematico.com o ecommerce@commercialistatelematico.com

#IORESTOACASA