Legno e arredo Confindustria

di angelo facchini

Pubblicato il 30 novembre 2006

Siglato, il 25 ottobre 2006, l’accordo per la riforma del sistema d’inquadramento del contratto collettivo dei dipendenti delle aziende operanti nel settore del legno e arredamento.

 

Il nuovo sistema classificatorio, divide le varie mansioni in  4 aree:

 

1.     area esecutiva;

2.     area specialistica;

3.     area gestione coordinamento;

4.     area direzionale.

 

Sono introdotte le seguenti nuove categorie:

 

o       Categoria e livello retribuivo AE3 Parametro 126,5:

Ø     impiegati con mansioni esecutive che richiedono specifiche conoscenze professionali nel settore amministrativo o commerciale o tecnico e/o coadiuvano impiegati di livello superiore;

Ø     operai che svolgono con perizia mansioni esecutive per le quali risultano in possesso di specifiche capacità tecnico-pratiche acquisite o con adeguato tirocinio in azienda o con preparazione conseguita in scuole professionali o corsi di istruzione equivalente o mediante percorsi formativi di apprendistato, sanno eseguire con perizia mansioni esecutive oppure coadiuvano operai specializzati che sono preposti alla stessa mansione;

Ø     operai che, con limitata autonomia operativa, eseguono mansioni di montaggio e assemblaggio di materiali già preparati o conducono macchine già attrezzate o, avendo la conoscenza della materia prima, svolgono mansioni di selezione e classificazione di prodotti semilavorati o finiti;

Ø     operai che conducono abitualmente automezzi per la cui conduzione sia prevista la patente di tipo C.

o       Categoria e livello retributivo AS3 (4ª + operai) Parametro 147,5:

Ø     operai specializzati provetti che, avendo acquisito adeguata esperienza professionale e conoscenza della tecnologia elettronica riferita agli apparati di automazione, eseguono, senza alcun aiuto, la preparazione, la messa a punto o la riparazione e la manutenzione di tali impianti elettronici complessi, intervenendo durante le fasi di lavorazione per ovviare ad eventuali anomalie;

Ø     operai specializzati provetti che sanno costruire, senza alcuna guida, sulla scorta degli schizzi di massima, prototipi e prodotti completi, per nuovi cataloghi o fiere, realizzando i dettagli costruttivi, operando sia con interventi manuali, sia con strumenti ed attrezzi, sia su macchine utensili complesse;

Ø     operai specializzati provetti che sono in grado di proporre soluzioni innovative al layout produttivo o logistico o dimostrano capacità di produrre risultati di qualità nel prodotto o nel processo produttivo;

Ø     operai specializzati provetti che hanno acquisito la competenza professionale sull’insieme delle attività di un reparto o di una linea produttiva o di una fase delle lavorazioni sino al sottoassieme complesso, conducendo in autonomia operativa, nell’ambito delle direttive ricevute, il reparto o la linea o l’insieme delle lavorazioni sino al sottoassieme complesso.

o       Categoria e livello retributivo AC4 (5ª + impiegati) Parametro 170:

Ø     impiegati di concetto che svolgono mansioni che comportano iniziativa ed autonomia operativa per lo svolgimento delle quali si richiede una particolare e specifica competenza tecnico-professionale acquisita a seguito di prolungata esperienza e periodo di pratica, comunque acquisite, nel campo amministrativo o commerciale o tecnico e che hanno responsabilità di coordinamento operativo nei settori amministrativo, commerciale o tecnico o in settori di rilevante importanza per la ricerca, la progettazione e l’innovazione, per lo sviluppo competitivo dell’azienda;

Ø     impiegati che, collaborando con l’analista, sviluppano e redigono programmi complessi miranti a ristrutturare gli assetti operativi ed organizzativi dei sistemi informatici, curano l’esecuzione degli stessi programmi, collaborando alla stesura delle procedure operative con responsabilità dei risultati.

o       Categoria e livello retributivo AD1 (6ª + impiegati) Parametro 195:

Ø     gli impiegati direttivi che svolgono funzioni ad alto contenuto professionale e/o di alta specializzazione ed importanza che comportano iniziativa, discrezionalità di poteri e autonomia operativa, una particolare e specifica conoscenza o adeguata pratica od esperienza, capacità di relazione a monte e a valle dei processi aziendali, nel campo tecnico, amministrativo, commerciale, nell’ambito delle direttive ricevute dal titolare, dall’amministratore delegato, dai quadri o dai dirigenti o dagli impiegati della categoria superiore;

Ø     impiegati ad alta specializzazione tecnica che svolgono funzioni che comportano iniziativa, discrezionalità di poteri e autonomia operativa, per le quali si richiede una particolare e specifica conoscenza, adeguata pratica od esperienza, capacità di relazione a monte e a valle dei processi aziendali, nel campo tecnico, amministrativo, commerciale, con facoltà di iniziativa su tutto il processo o su tutte le unità produttive ed organizzative, nell’ambito delle direttive ricevute dal titolare, dall’amministratore delegato, dai quadri o dai dirigenti o dagli impiegati della categoria superiore.

Novembre 2006