Sospensione del recupero dei contributi agricoli


Il termine per la riscossione dei contributi del settore agricolo, sia per le imprese con dipendenti che per i lavoratori autonomi, dovuti alla data del 30 giugno 2005, scade il 15 ottobre 2006 (art. 1, legge n. 228/2006).


 


La stessa legge 12 luglio 2006, n. 228 ha poi previsto che l’obbligo di presentazione del Documento unico di regolarità contributiva (DURC) da parte delle imprese agricole per accedere a sovvenzioni e benefici riguarda i contributi dovuti in relazione alle prestazioni lavorative rese dal gennaio 2006. Questo adempimento è diventato obbligatorio a partire dal 1° agosto 2006.


 


L’INPS comunica che anche dopo la proroga al 15 ottobre 2006 della sospensione delle procedure di riscossione e di recupero relative ai debiti contributivi risultanti alla data del 30 giugno 2005, procederà ugualmente all’emissione degli atti interruttivi della prescrizione e degli avvisi bonari.


 


In relazione ai piani di dilazione in corso puntualizza quanto segue:


 


v    se la dilazione per la quale non è stato emesso il piano di ammortamento comprende periodi oggetto di sospensione e periodi non inclusi nella stessa, la dilazione può essere annullata ed il credito non soggetto a sospensione deve essere trattato con le modalità ordinarie;


v    se il piano di ammortamento è stato emesso ed accettato, ma le cambiali non sono ancora state mandate all’incasso, la dilazione può essere ugualmente annullata ed il credito trattato come nel caso precedente;


v    se la dilazione è già definita e le cambiali rilasciate sono in corso di pagamento, potrà essere attivata l’estinzione anticipata per attribuire i pagamenti effettuati al periodo più remoto e calcolare il residuo debito.


 


Ai fini della richiesta della regolarità contributiva per esigenze diverse da quelle di ottenere determinate agevolazioni, in virtù della predetta sospensione, potrà essere dichiarata regolare la ditta che non abbia versato i contributi in essere al 30 giugno 2005, oggetto di sospensione, ma abbia versato quelli scadenti nel periodo dal 1° luglio 2005 in poi.


 


Per le aziende che hanno richiesto di avvalersi della sospensione dell’obbligo contributivo per l’aviaria per il periodo 1° gennaio/31 ottobre 2006, la regolarità contributiva potrà essere attestata, anche per tale periodo, a condizione che risultino pagati i contributi in scadenza nel periodo dal 1° luglio 2005 al 31 dicembre 2005.


 


(INPS – MESSAGGIO 19 LUGLIO 2006, N. 20505)


 


Agosto 2006


Partecipa alla discussione sul forum.