FEBBRAIO 2005: alcune delle principali scadenze fiscali


 


 


Gli adempimenti fiscali e previdenziali scadenti di
sabato o di giorno festivo sono considerati tempestivi se posti in essere il
primo giorno lavorativo successivo. Si discute sulla proroga della presentazione
del modello intrastat nel caso scada di sabato: gli uffici doganali sono aperti
e sembra che in tal caso l’adempimento NON slitta al lunedì
successivo.


 



MODELLO F24

DA COMPILARE AL COMPUTER
E STAMPARE
(e purtroppo da pagare…)


clicca qui per ogni
informazione


… e
anche il modello F23 (e tanti altri utili software)


 


 


1 FEBBRAIO


 


CREDITI I.V.A. –
RIMBORSO


A decorrere da questa data è possibile presentare al
concessionario della riscossione il modello VR per ottenere il rimborso dell’IVA
a credito risultante dalla dichiarazione annuale 2004
Il modulo è disponibile nella sezione
“modulistica”


 


15 FEBBRAIO


 


CONTABILITA’ –
REGISTRAZIONE


Scade il termine per l’annotazione delle fatture attive
del mese precedente e per l’annotazione nel registro dei corrispettivi degli
incassi dell’intero mese precedente qualora risultino dall’emissione di
scontrini e/o ricevute fiscali (in caso contrario i corrispettivi devono essere
annotati entro il giorno non festivo successivo).
I soggetti in contabilità
ordinaria hanno la facoltà di non tenere i registri I.V.A. in quanto sostituiti
dalle annotazioni sul libro giornale e inventari (cronologico per i
professionisti)


 


STUDI DI SETTORE


Scade il termine per l’invio
telematico dei dati richiesti dall’Amministrazione ai fini della predisposizione
dell’evoluzione degli studi approvati con Provvedimento Agenzia Entrate del
22/10/2004.


 


16 FEBBRAIO


 


IVA – LIQUIDAZIONE PERIODICA – SOGGETTI
MENSILI


Versamento dell’IVA a debito presso gli istituti o le
aziende di credito o gli uffici e le agenzie postali o i concessionari della
riscossione con l’utilizzo del mod. F24 – codice tributo: 6001 (versamento Iva
mensile – gennaio), da parte dei contribuenti Iva
mensili.


 


IVA – CONTRIBUENTI TRIMESTRALI
“PARTICOLARI”


Scade il termine per il
versamento dell’I.V.A. del 4′ trimestre dell’anno precedente (ad esempio
associazioni sportive dilettantistiche e distributori di carburanti)


 


RITENUTE ALLA FONTE


Versamento delle ritenute alla fonte operate nel corso
del mese precedente (esempio: compensi per l’esercizio di arti e professioni –
provvigioni per intermediazione – retribuzioni di lavoro dipendente ecc.), con
utilizzo del mod. F24.


 


INPS – CONTRIBUTI PERSONALE
DIPENDENTE


Pagamento dei contributi dovuti sulle retribuzioni dei
lavoratori dipendenti di competenza del precedente mese di dicembre, mediante
versamento presso gli istituti e le aziende di credito o gli uffici e le agenzie
postali o i concessionari della riscossione con l’utilizzo del mod. F24 (mod.
DM10 – versamenti o compensazioni).


 


INPS – CONTRIBUTI GESTIONE
SEPARATA


Pagamento, da parte dei soggetti committenti, dei
contributi relativi alla gestione separata INPS dovuti sui compensi corrisposti
nel corso del precedente mese. Per il versamento si utilizza il mod. F24. Dal
2004 sono interessati anche i contratti di associazione in partecipazione.


 


INPS – CONTRIBUTI ARTIGIANI
E COMMERCIANTI

Pagamento della quarta rata
(fissa), relativa al trimestre ottobre – novembre – dicembre, calcolata sul
reddito minimale, mediante versamento presso gli istituti e le aziende di
credito o gli uffici e le agenzie postali o i concessionari della riscossione,
con l’utilizzo del mod. F24. Si
segnala che se dal modello UNICO è scaturito un credito, questo può essere
utilizzato in compensazione.


Per
approfondimenti:
contributi I.V.S. 2004 –
INPS PER ARTIGIANI E COMMERCIANTI (riservato abbonati)


 


ENPALS


Le aziende operanti nel settore dello spettacolo e dello
sport devono versare, con F24, i contributi previdenziali relativi al mese
precedente.
Sono stati istituiti nuovi codici
tributo; clicca qui per leggere la circolare


 


INAIL


Scade il termine per la presentazione
dell’autoliquidazione e del versamento del contributo a saldo 2004 ed acconto
2005. E’ possibile il versamento rateale.


 


T.F.R. – IMPOSTA SOSTITUTIVA SULLA
RIVALUTAZIONE


I sostituti d’imposta devono versare il saldo
dell’imposta sostitutiva sulla rivalutazione del T.F.R. accantonato al 31/12
dell’anno precedente. Per il versamento viene utilizzato il mod.F24; codice
tributo 1713. L’acconto, pari al 90%, doveva essere versato lo scorso 16
novembre.


 


20 FEBBRAIO


 


INTRASTAT – mensili


Presentazione degli elenchi riepilogativi mensili delle
cessioni e degli acquisti intracomunitari relativi al mese precedente.
Per
approfondimenti vedi:
semplificazioni ai modelli intrastat
e nuove semplificazioni ai modelli
intrastat


 


 


CONAI


Per i produttori e gli utilizzatori di imballaggi scade
il termine per la liquidazione e la trasmissione al CONAI della dichiarazione
periodica relativa al contributo ambientale.


 


ENASARCO


Versamento dei contributi previdenziali relativi al 4’
trimestre dell’anno precedente.


Per approfondimenti vedi:
guida rapida all’Enasarco


 


25
FEBBRAIO


 


ENPALS


Comunicazione di variazioni di denunce contributive già
presentate.
Per approfondimenti vedi circolare
ENPALS


 


28 FEBBRAIO


 


 


I.V.A. – COMUNICAZIONE
ANNUALE


Scadenza del termine per la presentazione della
comunicazione annuale I.V.A. relativa all’anno precedente
Per approfondimenti
vedi
La comunicazione annuale


Il modulo lo trovi alla sezione modulistica


 


DM 10/2 TELEMATICO


Scade il termine per l’invio
telematico del mod. DM 10/2 relativo al mese precedente.


 


CONSORZI


Ai sensi dell’art.2615bis del Codice Civile i consorzi
con attività esterna devono depositare la situazione patrimoniale presso il
registro delle imprese


 


RINNOVO CONTRATTI DI LOCAZIONE – IMPOSTA DI
REGISTRO

Scade il termine per il
versamento dell’imposta di registro – pari al 2% del canone annuo – relativa ai
contratti di locazione decorrenti dal giorno 1 del mese. Per il versamento si
utilizza il mod. F23, scaricabile dalla sezione modulistica. I codici tributo da
utilizzare sono: 115T per la prima annualità e 112T per le annualità successive.

Indici ISTAT da utilizzare per calcolare gli aumenti
annuali: clicca qui


 


SCHEDA CARBURANTE


Alla fine del mese (o del trimestre, a seconda della
modalità prescelta) occorre rilevare sulla scheda carburante il numero dei
chilometri dell’automezzo.
Approfondimenti:
La scheda carburante: regole e
contenuto obbligatorio


 


 


 


 


 


torna alla home page del “Commercialista telematico”


 


Partecipa alla discussione sul forum.