Il controllo legale dei conti con il nuovo diritto societario. Un’opportunità per aziende e professionisti


 

A cura di Dr. Fabrizio Fava  

 

Abbiamo già avuto modo di occuparci dei nuovi sistemi di governance societaria a seguito del nuovo diritto societario ed è stato dato qualche cenno anche sulla nuova figura del revisore nel controllo contabile.

 

E’ ormai chiaro che a seguito del D.Lgs. del 17/01/2003 il controllo, come già sancito dalla c.d. Decreto Draghi (D.Lgs. 58/1998) , si caratterizza da controllo formale e controllo contabile, e che a seconda della tipologia della società può essere esercitato da:

 

 

Spa Quotate  = da una società di revisione con disciplina Consob;

Spa non quotate e con bilancio consolidato =  da un revisore o da una società di revisione;

Spa e Srl senza bilancio consolidato = da un revisore o da una società di revisione ovvero anche dal collegio sindacale .

 

Nelle società di capitale non quotate e senza bilancio consolidato quindi, il collegio sindacale può espletare tutte e due le funzioni ovvero quelle di controllo amministrativo e contabile e l’incarico per il controllo contabile ai sensi dell’art. 2409 del novellato Codice Civile, è conferito dall’Assemblea, sentito il Collegio Sindacale nel caso in cui venga affidato ad un terzo estraneo.

 

In questo breve scritto non si vogliono indicare le procedure di controllo (interno e contabile) che ben possono essere desunte sia dal Testo Unico della Finanza che dal molteplice materiale pubblicato anche sul sito del consiglio nazionale dei dottori commercialisti (ultima la bozza del giugno 2004 contenente i comportamenti di controllo legale) ma semmai invitare ad una riflessione sulle opportunità del controllo legale affidato ad un revisore contabile estraneo al collegio sindacale.

 

Una opportunità piuttosto ghiotta più per la aziende che per il professionista revisore, ma che dovrebbe costituire un punto d’incontro fondamentale tra chi comprende l’importanza di un controllore anche facoltativo all’interno della sua azienda in grado di “consigliare” un necessario adeguamento non soltanto contabile e chi decide di dedicarsi in maniera seria e professionale a questo tipo di attività.

 

Per le aziende infatti avere un controllore certificatore significa anche avere un accesso facilitato al credito considerando peraltro le questioni poste da Basilea 2 e per il professionista se pur membro di un collegio sindacale in grado di svolgere anche la funzione di controllo contabile, il revisore esterno dovrebbe costituire uno stimolo per poter concentrare la propria attenzione sui controlli amministrativi in generale che richiedono particolare attenzione soprattutto in determinati settori, ove è necessario verificare il puntuale adempimento di ogni obbligo al di là di quello contabile.

 

E’ pur vero che, allo stato attuale, in una mentalità come la nostra italiana, il revisore esterno viene ancora visto quasi come una figura non necessaria mentre è pacifico che anche società di piccole/medie dimensioni considerando i compensi ancora troppo esigui, potrebbero tranquillamente per la loro tranquillità finanziaria , contabile e fiscale permettersi un tal professionista indipendente.

 

Anche nel caso di revisione facoltativa affidata ad un revisore contabile iscritto al ruolo presso il Ministero della Giustizia, sarebbe consigliabile istituire un libro della revisione, ove, a cura del revisore, verrebbero indicati :

 

1)    il periodo in cui la verifica è stata effettuata;

2)    descrizione sintetica di tutti gli accertamenti svolti;

3)    eventuali procedure particolari di verifica;

4)    fatti emersi con significativa rilevanza;

5)    problemi emersi dalle verifiche e relative comunicazioni a sindaci

consiglio di amministrazione e direzione della società.

 

Tale libro obbligatorio nella revisione non facoltativa anche nell’altro caso costituirebbe un utile strumento per così dire di radiografia aziendale ed ogni relazione dovrebbe indicare il nominativo del revisore e la sua sottoscrizione.

 

 

Novembre 2004

 


Partecipa alla discussione sul forum.