Home  > 

L'ICI sui luoghi di culto, la cessione di licenza di taxista, gli effetti tributari della rinuncia all'eredità...

di Commercialista Telematico
Martedì, 11 Ottobre 2011

CTR Roma, Sez. n. 6, Sent. n. 24/6/2011, dep. 02/02/2011, Presidente Tersigni, Relatore Tozzi

Accertamento liquidazione controlli; IRPEF; Cessione licenza taxi tra padre e figlio; Plusvalenza; Esclusione

Il trasferimento di licenza per il servizio taxi tra padre e figlio costituisce una presunzione di gratuità della cessione della licenza stessa.

 

CTR Roma, Sez. n. 1, Sent. n. 91/1/2011, dep. 01/02/2011 Presidente Varrone, Relatore Panzini

Accertamento liquidazione controlli; Società irreperibile; Notifica a persona non più amministratore; Irritualità; Notifica al socio con motivazione per relationem; Nullità

L’avviso di accertamento intestato ad una società,risultata irreperibile e notificato a persona che in quel momento non era più l’amministratore è irrituale, per cui l’avviso di accertamento notificato al socio motivato per relationem a tale atto, non allegato, deve essere annullato.

Riferimenti normativi: DPR n. 600/1973, art. 60; art. 137 e segg. c.p.c..

Riferimenti giurisprudenziali: Cass. 6201/2005.

 

CTR Roma, Sez. n. 1, Sent. n. 97/1/2011, dep. 01/02/2011, Presidente Varrone, Relatore Zucchelli

Processo tributario; Dichiarazione di morte e richiesta d’interruzione del processo depositata due giorni prima dell’udienza; Validità; Sussiste

La dichiarazione di morte della parte e la richiesta di interruzione del processo depositata due giorni prima dell’udienza, oltre il termine di presentazione di memorie di cui all’art.32 del D.Lgs. n.546/1992, raggiunge lo scopo previsto dalla norma, vale a dire di portare a conoscenza delle altre parti e del giudice l’evento prima che sia esaurito il momento del contraddittorio, non rilevando la notifica eventuale all’Amministrazione e la presentazione tardiva rispetto al norma citata.

Riferimenti normativi: D.Lgs. n.546/1992, artt.32, 40, cc. 2 e 3, art. 300, c. 1, c.p.c..

 

CTR Roma, Sez. n. 1, Sent. n. 101/1/2011, dep. 01/02/2011, Presidente Varrone, Relatore Terrinoni, Unicredito It. Spa-Ag. Entrate Roma 1.

Tributi erariali indiretti; Registro; Sentenza sottoposta a registrazione; Interessi liquidati; Regime fiscale; Devono essere considerati come corrispettivi

Gli interessi liquidati con la sentenza soggetta a registrazione debbono essere considerati interessi corrispettivi relativi ad operazioni di finanziamento e, come tali, devono essere sottoposti al medesimo regime fiscale del capitale mutuato.

Riferimenti normativi: DPR n.131/1986, Nota II art.8 Tar., parte prima allegata.

 

CTR Roma, Sez. n. 10, Sent. n. 37/10/2011, dep. 01/02/2011, Presidente Mazzillo, Relatore Moroni

Tributi locali; ICI; Enti religiosi; Esenzione; Carattere esclusivo o preminente di attività commerciale; Irrilevanza; Arricchimento dell’ente; Sufficienza per l’esclusione

Gli enti ecclesiastici sono soggetti all’ICI per gli immobili destinati allo svolgimento di attività oggettivamente commerciali, con connotati di finalizzazione a produrre un arricchimento dell’ente, essendo irrilevante che tale attività abbia carattere esclusivo o preminente.

Riferimenti normativi: D.Lgs. n. 504/1992, art.7, lett. I; DL n.223/2006, art.39.

Riferimenti giurisprudenziali: Cass., n. 4645/2004.

 

CTR Roma, Sez. n. 10, Sent. n. 34/10/2011, dep. 01/02/2011, Presidente Mazzillo, Relatore Tozzi

Processo tributario; Rinuncia all’eredità; Ricorso avverso accertamento notificato al de cuius; Inammissibilità

Una volta che gli eredi hanno rinunciato all’eredità, essendo ormai carenti di capacità processuale, non possono promuovere un giudizio sul rapporto sostanziale di un accertamento notificato al de cuius, fermo restando il loro diritto a farlo valere al momento della riscossione dell’imposta.

Riferimenti giurisprudenziali: Cass. n. 3366/1984.

 

CTP Rieti, Sez. n. 2, Sent. n. 7/2/2011, dep 17/01/2011, Presidente Picchioni, Relatore Ricci

Riscossione; Cartella di pagamento; Debiti del de cuius; Rinuncia all’eredità antecedente la notifica della cartella; Pretesa tributaria; Illegittimità

La cartella di pagamento, conseguente ai debiti tributari del de cuius, è illegittima quando la stessa sia stata preceduta dalla rinuncia all’eredità, non avendo il ricorrente la qualità di erede, né ha rilievo la possibilità di revoca dell’atto di rinuncia, in quanto deve essere effettiva e non potenziale.

 

CTR Roma sez. dist. Latina, Sez. n. 40, Sent. n. 5/40/2011, dep. 04/02/2011, Presidente Rosano, Relatore Carnevale

Accertamento liquidazione controlli; IVA; Fatture non più reperibili per furto; Ricostruzione da parte di società non più operante; Necessità

Anche nel caso di furto denunciato alle autorità competenti e pur non essendo più operante, una società è comunque tenuta a ricostruire le fatture risalenti al periodo del furto e, ciò, al fine di consentire ai verificatori il riscontro documentale delle operazioni.

Riferimenti normativi: DPR n. 600/1973, art. 39, c. 1, lett. d.

Riferimenti giurisprudenziali: Cass. n. 9919/2008.

 

11 ottobre 2011

Commercialista telematico

Ulteriori approfondimenti: Giurisprudenza tributaria
Utente connesso:
Email            Password

Articoli correlati

PROCESSO TRIBUTARIO

Il PVC fa prova fino a querela di falso

7 Agosto 2014
CONTRADDITTORIO

L'obbligatorietà del contraddittorio tributario

31 Luglio 2014
CONTENZIOSO CON AGENZIA ENTRATE

Contraddittorio ed urgenza dell'accertamento

29 Luglio 2014
CONTENZIOSO TRIBUTARIO

E' impugnabile l'avviso di recupero del credito d'imposta

29 Luglio 2014
CONTENZIOSO TRIBUTARIO

Motivazione per relationem ed economia di scrittura

23 Luglio 2014
PROCESSO TRIBUTARIO

Imposte diverse: non vi è obbligo di pari giudicato

18 Luglio 2014
GIURISPRUDENZA TRIBUTARIA

I reati tributari - parte XXIII

15 Luglio 2014