PROCEDIMENTO DI APPROVAZIONE DEL BILANCIO

quadro di sintesi per Società di capitali

 

Si evidenziano di seguito i principali adempimenti connessi al procedimento di formazione e di approvazione del Bilancio di esercizio per una Società con esercizio coincidente con l’anno solare, nonché alla successiva presentazione della dichiarazione dei redditi. Si ricorda che l’osservanza di tali adempimenti è condizione di validità del Bilancio stesso.

 

Adempimento.

Delibera di proroga, da parte dell’Organo Amministrativo, dell’approvazione del Bilancio, con obbligo di menzione delle esigenze che l’hanno resa necessaria (nel solo caso in cui la Società decida che ricorrano le particolari esigenze che giustificano la proroga fino a due mesi dell’approvazione del Bilancio, di cui all’articolo 2364 comma 2 C.C.).

Al riguardo, si ricorda che tale possibilità deve essere espressamente indicata nello Statuto Sociale, e che in mancanza non è possibile avvalersene.

 

Scadenza: 31 marzo

 

Adempimento.

1) Redazione del progetto di Bilancio (nelle sue tre parti di Stato Patrimoniale, Conto Economico e Nota Integrativa) da parte dell’Amministratore Unico o del Consiglio di Amministrazione

2) Redazione della Relazione sulla gestione da parte dell’Amministratore Unico o del Consiglio di Amministrazione

3) Comunicazione del Bilancio e della relazione al Collegio Sindacale

 

Scadenza: entro i trenta giorni precedenti la data fissata per l’assemblea.

Termine massimo ordinario: 31 marzo.

Termine massimo in caso di proroga ex articolo 2364 comma 2 C.C.: 31 maggio.

 

Adempimento

Deposito presso la sede della Società

1)     del Progetto di Bilancio:

2)     della Relazione sulla gestione;

3)     della Relazione del Collegio Sindacale;

4)     delle copie integrali degli ultimi Bilanci delle Società controllate o, in alternativa, di un prospetto riepilogativo dei dati essenziali dell’ultimo Bilancio delle Società incluse nel consolidamento;

5)     prospetto riepilogativo dei dati essenziali dell’ultimo Bilancio delle Società collegate;

6)     della relazione della società di revisione per le Società quotate in Borsa.

 

Scadenza: entro i quindici giorni precedenti la data fissata per l’assemblea e fino a quando il Bilancio non è stato approvato.

Termine massimo ordinario: 15 aprile.

Termine massimo in caso di proroga ex articolo 2364 comma 2 C.C.: 15 giugno.

 

Adempimento

Avviso di convocazione dell’assemblea. Esso deve essere comunicato ai Soci :

- delle S.p.A., mediante Pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale

- delle S.R.L., mediante spedizione con raccomandata

 

Scadenza:

- Per le S.p.A. non quotate, almeno quindici giorni prima di quello fissato per l’adunanza

- Per le S.p.A. quotate, almeno trenta giorni prima di quello fissato per l’adunanza

- Per le S.R.L., entro gli otto giorni precedenti l’adunanza

 

Termine massimo ordinario:

- Per le S.p.A. non quotate, 15 aprile

- Per le S.p.A. quotate, 31 marzo

- Per le S.R.L., 22 aprile.

Termine massimo in caso di proroga ex articolo 2364 comma 2 C.C.:

- Per le S.p.A. non quotate, 15 giugno

- Per le S.p.A. quotate, 31 maggio

- Per le S.R.L., 22 giugno.

 

In riferimento a tale adempimento, si ricorda che comunque l’Assemblea, a norma dell’articolo 2366 comma 3 del C.C. è validamente costituita (e quindi anche se manca la formalità della convocazione) nel caso in cui sia presente, in proprio o per delega, l’intero capitale sociale, nonchè i sindaci effettivi e l’organo amministrativo.

 

Adempimento

Assemblea di approvazione del Bilancio

 

Scadenza: entro quattro mesi dalla chiusura dell’esercizio.

Termine massimo ordinario: 30 aprile

Termine massimo in caso di proroga ex articolo 2364 comma 2 C.C.: 30 giugno

 

Adempimento

Deposito nel Registro delle Imprese, (telematicamente):

-         del Bilancio,

-         del verbale dell’Assemblea che lo ha approvato,

-         della Relazione sulla gestione,

-         dell’elenco dei soci (solo se i soci sono diversi da quelli che hanno approvato il precedente Bilancio) ;

-         dei modelli di deposito, con i versamenti dovuti e le relative marche.

Al riguardo, si segnala che

- La firma del collegio sindacale sul Bilancio non è obbligatoria.

- In calce al Bilancio deve essere dichiarata la conformità con le scritture contabili.

- Non è dovuta la tassa di concessione governativa.

 

Scadenza: entro trenta giorni dall’approvazione del Bilancio (salve eventuali proroghe).

Termine massimo ordinario: 30 maggio

Termine massimo in caso di proroga ex articolo 2364 comma 2 C.C.: 30 luglio

 

Adempimento

- Versamento (eventuale) del saldo Irap ed Irap per l’anno 2003 e del primo acconto di Ires e Irap per l’anno 2004

 

Scadenza: entro il giorno 20 del sesto mese successivo alla chiusura del Bilancio, o, in caso di proroga, entro il giorno 20 del mese successivo a quello di approvazione.

Termine massimo ordinario: 20 giugno

Termine massimo in caso di proroga ex articolo 2364 comma 2 C.C.: 20 luglio

 

 

Adempimento

Presentazione (telematicamente) della dichiarazione dei redditi

 

Scadenza: 31 Ottobre

 

 

Adempimento

Annotazione e sottoscrizione del Bilancio sul Libro degli Inventari

 

Scadenza: 31 Gennaio 2005

 

 

 

Esempio: approvazione Bilancio di SRL in data 10 giugno

Supponiamo adesso, a titolo esemplificativo, che una S.R.L. decida di avvalersi della proroga di cui all’articolo 2364 comma 2 C.C. e che decida di convocare l’Assemblea dei soci per il giorno 10 giugno. In tal caso, ecco le scadenze che dovrà onorare:

31 marzo : delibera di proroga da parte dell’Organo Amministrativo

10 maggio : redazione del Progetto di Bilancio e dei documenti collegati e comunicazione al Collegio Sindacale

26 maggio : deposito presso la sede sociale del Progetto di Bilancio e dei documenti collegati

2 giugno: spedizione con raccomandata dell’avviso di convocazione dell’assemblea.

10 giugno: assemblea di approvazione del Bilancio

10 luglio: deposito nel Registro delle Imprese

20 luglio: versamento (eventuale) del saldo Irap ed Irap per l’anno 2003 e del primo acconto di Ires e Irap per l’anno 2004

31 ottobre: presentazione (telematicamente) della dichiarazione dei redditi

31 gennaio 2005: annotazione e sottoscrizione del Bilancio sul Libro degli Inventari

 

aprile 2004

Danilo Sciuto

dottore commercialista in Catania

sciuto@commercialistatelematico.com

 

torna alla home page del COMMERCIALISTA TELEMATICO

sottoscrivi l'abbonamento annuale

iscriviti alla newsletter gratuita

 

 

© 1995 - 2004 Commercialista Telematico. È vietata ogni riproduzione totale o parziale di qualsiasi tipologia di testo, immagine o altro presente su questo sito. Ogni riproduzione non espressamente autorizzata è violativa della L. 633/41 e pertanto perseguibile penalmente.